bambini a scuola 5x1000 (1)_edited.jpg

PROGETTI MINISTERIALI PER RIFUGIATI

Una volta che la persona richiedente asilo riceve una risposta positiva e ottiene la protezione internazionale, può decidere di entrare in un progetto ministeriale di accoglienza differente da quello precedente.

 

Tra quelli in cui lavoriamo, c’è il progetto SAI (Sistema di Accoglienza e Integrazione) evoluzione dello SPRAR/SIPROIMI che dal 2006 accoglie in Italia uomini, donne, famiglie e nuclei monoparentali richiedenti asilo e rifugiati. Anche in questo progetto lavoriamo attraverso l’ottica dell’accoglienza diffusa, dove ogni beneficiario è inserito in un appartamento o in una piccola struttura affinché sia facilitata la sua inclusione sociale.


Un progetto differente ma sempre su fondi ministeriali è quello dei Corridoi Umanitari. Grazie a questo progetto, dal 2018 abbiamo accolto, in accordo con le istituzioni nazionali e locali, 4 nuclei familiari siriani in fuga dalla guerra, in arrivo dal Libano e li abbiamo seguiti fino al raggiungimento dell’inclusione sociale in Trentino.

https://www.retesai.it/la-storia/

https://www.retesai.it/i-numeri-dello-sprar/