PROGETTI

Cosa facciamo?

Dall'immaginazione di operatori e volontari, associazioni partner ed istituzioni riempiamo di contenuti l'area progetti del Centro Astalli Trento per trasformare l'accoglienza da servizio ai bisogni di chi arriva ad opportunità comune per i desideri di tutti.

Officina de l'ùcia

logo sartoria CENTRO ASTALLI

 

Il progetto Con_tatto

-

Iscriviti alla newsletter

 
 
 

Al via alla terza edizione di CusCus: “Cibo, Tecnologie e Imprenditorialità per generare futuri possibili”

Cibo, Tecnologie Digitali e Imprenditorialità Creativa. Ecco gli ingredienti perfetti per il cambiamento sociale che propone il progetto “CusCus - per generare futuri possibili”. Alla sua terza edizione, l'iniziativa viene proposta a tutti coloro che desiderano esprimere la propria creatività in cucina, conoscere i linguaggi della comunicazione grafica e del video-making per raccontare ricette, sapori e tradizioni e sviluppare competenze di autoimprenditorialità e di fundraising nel non profit. Il progetto, articolato in diversi percorsi, sarà presentato il giorno 7 febbraio 2020 alle ore 18 presso la Fondazione Caritro, in via Calepina 1 a Trento.

Coordinato questo anno dall'associazione Viração&Jangada, il progetto è finanziato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali. Tra i partner figurano diverse realtà trentine provenienti dal mondo dell’associazionismo, della cooperazione sociale e dell'imprenditoria: Associazione Mazingira, Il Gioco degli Specchi, Cooperativa Samuele, A.T.A.S Onlus, Ibris “Focacce e Pizze” e Centro Astalli. L'iniziativa è supportata dall' Università degli Studi di Trento ed in particolare dall'Ufficio Equità e Diversità e dal Contamination Lab Trento e sarà svolta in collaborazione con altre realtà del territorio: In Medias Res, Forchetta&Rastrello, Alma Griot e Food Connects People.

“Il progetto vuole rispondere al bisogno comune e condiviso - al di là delle differenze etniche, culturali e religiose - di fare rete, di mettere a frutto le proprie competenze e ricevere strumenti utili per potersi re-inventare, ri-innovare, per essere protagonisti del proprio cambiamento e per immaginare futuri possibili”, spiega l'ideatrice del progetto Gaia Trecarichi.

CusCus 3 si rivolge quindi a persone di qualsiasi età, nazionalità, religione, orientamento sessuale, professione e titolo di studio. Vuole favorire processi di integrazione, socializzazione e valorizzazione di migranti e italiani, e in particolare delle donne, attraverso un potente mezzo culturale e comunitario: il cibo.

All’edizione precedente hanno partecipato alle diverse attività progettuali 66 corsisti (tra italiani e di altre 21 nazionalità), 36 volontari, 8 docenti/facilitatori e 24 studenti. In questa terza edizione verranno proposti corsi di cucina, workshop culinari, laboratori di crowdfunding e di autoimprenditorialità, corsi di tecnologie digitali di base, grafica e video-making, drum circle, teatro d’improvvisazione e tanto altro.

La partecipazione ai corsi è a numero chiuso e richiede una quota d’iscrizione di 20 o 40 euro a seconda dei percorsi scelti. È previsto un modulo d'iscrizione da compilare online sul sito: www.cuscus.org/iscrizione-corsisti-3ed

Le iscrizioni ai corsi rimangono aperte durante tutta l'iniziativa in base ai posti ancora disponibili.

Inoltre, gli organizzatori sono alla ricerca di volontari che possano supportare le attività di formazione e di socializzazione. Per aderire al progetto come volontario, è necessario compilare il modulo online disponibile sul sito: www.cuscus.org/iscrizione-volontari-3ed

Per maggiori informazioni sul progetto CusCus, contattare i seguenti riferimenti:

Cell: 334 344 62 41

Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Sito web: www.cuscus.org

FB: CusCus Trento

I prodotti dell'officina de l'ùcia

Il "Sito" (centroastallitrento.it) utilizza i Cookie per rendere i propri servizi semplici e efficienti per l’utenza che visiona le pagine di centroastallitrento.it. Gli utenti che visionano il Sito, vedranno inserite delle quantità minime di informazioni nei dispositivi in uso, che siano computer e periferiche mobili, in piccoli file di testo denominati “cookie” salvati nelle directory utilizzate dal browser web dell’Utente. Vi sono vari tipi di cookie, alcuni per rendere più efficace l’uso del Sito, altri per abilitare determinate funzionalità.