PROGETTI

Cosa facciamo?

Dall'immaginazione di operatori e volontari, associazioni partner ed istituzioni riempiamo di contenuti l'area progetti del Centro Astalli Trento per trasformare l'accoglienza da servizio ai bisogni di chi arriva ad opportunità comune per i desideri di tutti.

Officina de l'ùcia

logo sartoria CENTRO ASTALLI

 

Il progetto Con_tatto

-

Iscriviti alla newsletter

 
 

fusion1

Pronti, partenza, via!

Dopo quasi un anno di intensa progettazione, la nostra idea si sta trasformando in realtà. Ma prima di raccontarvela, ci presentiamo: siamo tre studentesse dell‘Università di Trento, che, con il supporto del Centro Servizi Volontariato e delle Politiche Giovanili abbiamo voluto dare un nostro contributo sul tema della migrazione forzata, pensando ad un progetto unico, che svincoli l’accoglienza dai grandi numeri e dalle solite reti che se ne occupano.

Il risultato del nostro lavoro? Un percorso che coinvolgerà tre giovani rifugiati accolti nel Comune di Trento, tre giovani volontari desiderosi di avvicinarsi a questa realtà e un gruppo di bambini frequentanti le attività estive de “La Casetta Centro Aperto” di Canova di Gardolo. La prima parte di questo percorso sarà costituita da quattro giornate di formazione a cui parteciperanno i tre rifugiati e i tre volontari in un'esperienza volta alla compresione del gioco come veicolo di scambio culturale e che avrà come risultato finale la progettazione di una serie di attività ludico-ricreative che verranno poi proposte ai ragazzi della Casetta di Canova nell’arco di dieci giornate. E’ previsto, infine, un momento di restituzione del progetto alla cittadinanza tramite la realizzazione di un’opera artistica ad esposizione pubblica, nella cui creazione verranno coinvolti tutti i partecipanti al progetto.

Con questo percorso auspichiamo di gettare le basi per una migliore conoscenza della comunità locale, che i partecipanti potranno acquisire grazie alla rete di attori con cui avranno modo di confrontarsi, come ad esempio il Centro Astalli, promotore di questo progetto, il Museo degli Usi e Costumi della Gente Trentina di San Michele all‘Adige, la Cooperativa Arianna, il Comune e l'Università di Trento. Allo stesso tempo daremo modo ad alcuni giovani volontari trentini di conoscere il fenomeno della migrazione forzata, non attraverso dati e numeri, ma attraverso la relazione diretta, i racconti, le storie di alcuni di loro.

Riteniamo importante stimolare i giovani a confrontarsi attivamente con l’alterità, condividendo esperienze nuove e valorizzando la voglia di mettersi in gioco. Abbiamo molte attività da realizzare, siamo desiderose ed entusiaste di cominciare a veder realizzare passo dopo passo il nostro progetto. Vi terremo sempre aggiornati sulla nostra pagina Facebook Progetto Funsion: seguiteci, commentate e condividete per aiutarci a veicolare un messaggio positivo alla collettività, dimostrando che l’integrazione è possibile e che non servono grandi leggi, ma grandi cuori per trovare punti d’incontro anche tra culture diverse.

Per info puoi scrivere un messaggio sulla nostra pagina Facebook: Progetto Funsion

Daniela, Georgiana, Nora

cartolina funsion 2

I prodotti dell'officina de l'ùcia

Il "Sito" (centroastallitrento.it) utilizza i Cookie per rendere i propri servizi semplici e efficienti per l’utenza che visiona le pagine di centroastallitrento.it. Gli utenti che visionano il Sito, vedranno inserite delle quantità minime di informazioni nei dispositivi in uso, che siano computer e periferiche mobili, in piccoli file di testo denominati “cookie” salvati nelle directory utilizzate dal browser web dell’Utente. Vi sono vari tipi di cookie, alcuni per rendere più efficace l’uso del Sito, altri per abilitare determinate funzionalità.