CULTURA

Cosa facciamo?

Fare cultura e comunicazione su richiedenti asilo e rifugiati è come tentare di seminare per la società di domani. Per questo cerchiamo di condividere nelle scuole, nelle serate di sensibilizzazione e nelle pagine dei social network quello che viviamo ogni giorno con i migranti. Ma questo sforzo non basterà mai: abbiamo bisogno che tutti i cittadini si attivino per fare accoglienza e integrazione. Un primo modo è cominciare ad informarsi qui: http://centroastalli.it/category/news

La Nostra Storia

Leggi tutto...

Informati!

1504168922420.JPG papa francesco

 

Il Centro Astalli ha, fra gli altri, l’importante obiettivo di contribuire a promuovere una cultura dell’accoglienza e della solidarietà. Per questo motivo s’impegna ad “esserci” sul territorio a fianco dei richiedenti asilo e della comunità.

Sabato 10 febbraio 2018, il Cardinale Montenegro, arcivescovo di Agrigento e Lampedusa, era ospite del Centro Astalli. Una sessantina di ragazzi delle scuole medie e delle parrocchie hanno ascoltato una testimonianza forte, che ha reso tangibile la speranza di cui il Centro Astalli vuole farsi promotore stando fianco a fianco delle persone richiedenti asilo e rifugiate. Nel suo lavoro, l’Associazione si impegna a restituire voce e dignità ai richiedenti asilo e rifugiati; così come Libera si impegna a restituire dignità a tutte le persone vittime delle mafie. Così il 21 marzo Astalli ha manifestato insieme alla comunità contro le ingiustizie: i numeri delle vittime di mafia e immigrazione sono volti di persone che richiedono una quotidiana assunzione di responsabilità per la costruzione di un futuro solidale.

In primavera c’è stata anche una collaborazione con Telepace, che ha scelto di girare tre servizi improntati sulla quotidianità di alcune persone accolte presso le strutture dei padri cappuccini, dehoniani e comboniani. Contro una retorica basata su stereotipi e pregiudizi, i servizi hanno mostrato le cose semplici e normali di tutti i giorni dentro a luoghi sulla bocca di tutti.

Ogni montanaro sa che a volte ci si deve fermare un istante per gettare uno sguardo a valle verso il cammino compiuto e uno alla cima: fermarsi per l’Assemblea e per leggere il bilancio sociale 2017 ha permesso di riprendere vigore per guardare oltre le vette, con il coraggio di sperimentare e di essere dei pionieri così come lo sono stati i padri gesuiti quando si sono posti al servizio dei rifugiati. E sempre a proposito di montagna, il 20 giugno è stata celebrata la Giornata Mondiale del Rifugiato: insieme alla SAT, ai rifugiati e tanti altri amici è stata organizzata una camminata fino al Rifugio Altissimo.

Poi, il 3 ottobre 2018 durante la Settimana dell’Accoglienza “Persona e comunità. Coltivare i doveri, promuovere i diritti” condivisa con gli amici del CNCA, c’è stata l’occasione di ascoltare don Luigi Ciotti dopo la marcia in memoria delle vittime dell’immigrazione.

 

Progetto Finestre

A.SCUOLE min

Leggi tutto...

Vignette Astalli

Il "Sito" (centroastallitrento.it) utilizza i Cookie per rendere i propri servizi semplici e efficienti per l’utenza che visiona le pagine di centroastallitrento.it. Gli utenti che visionano il Sito, vedranno inserite delle quantità minime di informazioni nei dispositivi in uso, che siano computer e periferiche mobili, in piccoli file di testo denominati “cookie” salvati nelle directory utilizzate dal browser web dell’Utente. Vi sono vari tipi di cookie, alcuni per rendere più efficace l’uso del Sito, altri per abilitare determinate funzionalità.