CULTURA

Cosa facciamo?

Fare cultura e comunicazione su richiedenti asilo e rifugiati è come tentare di seminare per la società di domani. Per questo cerchiamo di condividere nelle scuole, nelle serate di sensibilizzazione e nelle pagine dei social network quello che viviamo ogni giorno con i migranti. Ma questo sforzo non basterà mai: abbiamo bisogno che tutti i cittadini si attivino per fare accoglienza e integrazione. Un primo modo è cominciare ad informarsi qui: http://centroastalli.it/category/news

La Nostra Storia

Leggi tutto...

News

sito5x100018

copertina fb18

 

Ecco tutti gli eventi della Settimana dell'Accoglienza 2018 che coinvolgeranno direttamente il Centro Astalli Trento insieme alla rete del CNCA Trentino Alto Adige. Il tema di quest'anno è: Persone e comunità. Coltivare doveri e promuovere diritti. e la scelta dell'equipe del Centro Astalli è stata quella di stare nel territorio in modo diverso e molteplice.

 

1 OTTOBRE, ore 17, presso Casa S.Francesco a Spini di Gardolo

“Radici lontane, casa comune", porte aperte a Casa San Francesco

Un aperitivo musicale con suoni, arte e sapori da tutto il mondo per stare insieme nella casa in cui convivono richiedenti asilo, rifugiati e studenti stranieri universitari.

 

3 OTTOBRE, in città a Trento

ore 18.30, partenza da piazza d'Arogno: "In Cammino", marcia in memoria delle vittime dell’immigrazione

Il 21 marzo a Rovereto si marciava insieme alle classi delle scuole superiori e con Libera Trentino in ricordo delle vittime innocenti delle mafie. Il 3 ottobre si fa memoria di altre vittime: quelle dell’immigrazione. Si tratta in entrambi i casi di oppressi colpiti da profonde ingiustizie, si tratta di elenchi in costante aggiornamento, ma prima di tutto si tratta di persone. Camminando per le strade di Trento fianco a fianco di don Ciotti, la nostra cittadinanza vuole pensarli come lottatori di speranza: il loro ricordo ci spinge ad assumere una grande responsabilità.

ore 20.30, Sala Cooperazione, via Segantini, 10: "Lottatori di Speranza", conferenza con don Luigi Ciotti

I volti dei lottatori di speranza sono quelli di vittime innocenti colpite da una illegalità che possiamo contrastare coltivando ogni giorno l’impegno comune per un futuro solidale. Una società partecipe ha il dovere di farsi sentinella per denunciare le ingiustizie e deve imparare a mettersi accanto ad istituzioni e persone vulnerabili. Ma come trasformare queste idee in progetti e speranze? Ne parliamo insieme a don Luigi Ciotti, fondatore del Gruppo Abele e di Libera Contro le Mafie.

 

4 OTTOBRE, ore 20.30, presso Le Gallerie di Piedicastello

"La pace non trovà...", dal 4 novembre 1918 ad oggi, i profughi, le guerre e la solidarietà

Cento anni fa terminava l’inutile strage della Prima Guerra Mondiale, la pace fu un’occasione persa, che non trovò vincitori, ma solo vittime su fronti opposti. Si aggiunsero problemi a problemi, profughi a profughi, odio a odio fino ad un nuovo conflitto mondiale. In mezzo a questi drammi, alcune persone scelsero di dare soccorso a chi era perseguitato anche se ciò li esponeva a gravi rischi personali- alcuni di loro erano alpinisti. Cosa ci insegnano le storie di queste persone? Come impariamo a coltivare i nostri doveri di solidarietà oggi?

Progetto Finestre

A.SCUOLE min

Leggi tutto...

Vignette Astalli

Il "Sito" (centroastallitrento.it) utilizza i Cookie per rendere i propri servizi semplici e efficienti per l’utenza che visiona le pagine di centroastallitrento.it. Gli utenti che visionano il Sito, vedranno inserite delle quantità minime di informazioni nei dispositivi in uso, che siano computer e periferiche mobili, in piccoli file di testo denominati “cookie” salvati nelle directory utilizzate dal browser web dell’Utente. Vi sono vari tipi di cookie, alcuni per rendere più efficace l’uso del Sito, altri per abilitare determinate funzionalità.