CULTURA

Cosa facciamo?

Fare cultura e comunicazione su richiedenti asilo e rifugiati è come tentare di seminare per la società di domani. Per questo cerchiamo di condividere nelle scuole, nelle serate di sensibilizzazione e nelle pagine dei social network quello che viviamo ogni giorno con i migranti. Ma questo sforzo non basterà mai: abbiamo bisogno che tutti i cittadini si attivino per fare accoglienza e integrazione. Un primo modo è cominciare ad informarsi qui: http://centroastalli.it/category/news

La Nostra Storia

Leggi tutto...

News

EROSTRANIERO1

e018fd26 27f6 49f6 b9ca 2aeadf3f662d

Nel 2017, durante una visita a Bologna, papa Francesco ha voluto visitare le persone migranti forzate ospiti in un hub e ha detto loro: “Siete lottatori di speranza”. Durante il 2018, il Centro Astalli Trento desidera impegnarsi a far proprie queste parole seminandole nel proprio quotidiano: #lottatoridisperanza non sarà un hashtag, ma la linea guida per mettere sempre la persona al centro restituendole una voce di dignità e giustizia. L’educazione alla speranza diventa primaria condizione di operatività, presupposto per promuovere giustizia e per chiedere una trasformazione della nostra cultura, così ricca di valori, ma troppo spesso ripiegata sui propri egoismi.

Questi primi giorni di gennaio hanno visto già due naufragi nel Mediterraneo e le scarne notizie che arrivano dalla Libia parlano di un milione di persone pronte ad imbarcarsi pur di scappare dagli orrori di quella e di altre guerre, di quella e di altre situazioni di ingiustizia e diseguaglianza. Sono questioni che incontrano troppa indifferenza da parte della politica e della società civile: ci preme di sollevare il velo dell’indifferenza, riscoprendo i volti umani e le storie che vi stanno dietro.

In un anno in cui la dimensione politica sarà martoriata dalle campagne elettorali provinciali e nazionali, dovremo guardare piuttosto all’unicità dell’uomo e della donna, alla sua dignità e a tutti gli strumenti di sussidiarietà e solidarietà che ciascuno può mettere in campo da protagonista per stare a fianco di chi è migrante forzato. Il desiderio è quello di imparare a diffondere coscienza e speranza attraverso il contagio. Tale contagio è visibile nell’impegno di tanti. Ecco perché il Jesuit Refugee Service ha scelto di rispondere alla Giornata Mondiale del Migrante e del Rifugiato del 14 gennaio proponendo la campagna mediatica #Do1Thing. Sarebbe un’occasione per mostrare ciò che alcune persone stanno già facendo con l’intento di accogliere, proteggere, promuovere e integrare i rifugiati all’interno delle loro comunità. Come afferma papa Francesco, “Basta un solo individuo perché ci sia speranza. E quell’individuo puoi essere tu”.

#lottatoridisperanza avrà quindi per protagonisti richiedenti asilo, rifugiati, ma anche semplici cittadini italiani impegnati in questa azione di coscienza: dai volontari agli imprenditori che offrono occasioni di tirocinio, ai vicini di casa delle strutture di accoglienza. Il Centro Astalli Trento non è solo un’associazione onlus, ma è anche una comunità: essa non avrebbe senso di esistere senza la sinergia tra queste persone. Non abbiamo soluzioni in tasca; ci serve un discernimento continuo, un continuo confronto con gli altri. Per questo motivo, la visita del 10 febbraio del cardinale Montenegro diventa un primo prezioso momento di incontro e di riflessione attorno al tema evangelico “Ero forestiero e mi avete accolto”. Siamo lottatori di speranza? Per chi sono i conventi vuoti? I padri dehoniani, cappuccini ed i missionari comboniani hanno intrapreso con coraggio la sfida dell’accoglienza: cosa ci comunica la loro testimonianza?

Vi aspettiamo sabato 10 febbraio 2018, alle ore 15, presso Casa Francesco d’Assisi. Partecipa anche tu ed invita amici e conoscenti cliccando qui.

EROFORESTIERO

Progetto Finestre

La Fondazione Centro Astalli propone, dal 2002, il  progetto Finestre – Storie di rifugiati, che vuole favorire la riflessione, in un pubblico soprattutto di giovani e studenti, sul tema dell’esilio, in particolare attraverso il contatto diretto con rifugiati e l’ascolto delle loro storie di vita.

Leggi tutto...

Vignette Astalli

Il "Sito" (centroastallitrento.it) utilizza i Cookie per rendere i propri servizi semplici e efficienti per l’utenza che visiona le pagine di centroastallitrento.it. Gli utenti che visionano il Sito, vedranno inserite delle quantità minime di informazioni nei dispositivi in uso, che siano computer e periferiche mobili, in piccoli file di testo denominati “cookie” salvati nelle directory utilizzate dal browser web dell’Utente. Vi sono vari tipi di cookie, alcuni per rendere più efficace l’uso del Sito, altri per abilitare determinate funzionalità.