INTEGRAZIONE

Cosa facciamo?

L'area integrazione si occupa di strutturare percorsi personalizzati di formazione e orientamento al lavoro, volti alla (ri)conquista dell'autonomia e alla costruzione di reti sociali sul territorio. L'intento è di creare uno spazio di ascolto e confronto in cui fornire strumenti per affrontare l'attuale mercato del lavoro e offrire stimoli/motivazione per orientare il futuro delle persone accolte e seguite, a partire dall’insegnamento della lingua italiana.

Informati!

1504168922420.JPG papa francesco

 

“Come si cerca lavoro in Italia? Chi è una cameriera ai piani? Come posso imparare a guidare un muletto?” Sono alcune delle domande a cui gli operatori dell’area integrazione hanno risposto accompagnando richiedenti asilo e rifugiati nel loro ingresso nel mercato del lavoro italiano. Insieme hanno ricostruito la loro storia e spiegato come cercare lavoro, valorizzando competenze e abilità. Cercare lavoro non è sempre facile per coloro che presentano difficoltà linguistiche o di scarsa scolarizzazione: nel 2018 è stata data vita al laboratorio Alpha Lavoro per permettere anche alle persone più vulnerabili di familiarizzare con gli strumenti per la ricerca attiva del lavoro. Grazie al supporto dei volontari si riesce a svolgere l’attività di accompagnamento degli ospiti, calibrando le attività sui loro bisogni ed aiutandoli a riconoscere le proprie potenzialità. Il laboratorio “caccia al lavoro” è invece uno spazio settimanale di formazione e confronto sulla ricerca attiva del lavoro che prevede lettura annunci, invio candidature, preparazione per colloqui. Il laboratorio è nato dall’idea che lo scambio di esperienze e competenze possa essere stimolante e di reciproco supporto, il laboratorio è stato condotto con un approccio socializzante e l’atmosfera è sempre stata accogliente e positiva. Ad agosto 2018, con l'aiuto di due ottime cuoche e preziose volontarie, è stato riproposto un percorso formativo già sperimentato nel 2017 sulla "cucina casalinga italiana": durante 9 incontri, un gruppo di persone provenienti da Somalia, Nigeria, Togo, Pakistan si sono confrontate con tortel di patate, strangolapreti, pasta al ragù, crocchette di riso, tiramisù​. Il buffet finale è stato un fantastico misto di sapori appresi durante il percorso e sapori portati dai paesi d’origine. Ogni anno viene organizzato dall’area un momento di incontro con tutta la rete Astalli, da sud a nord, per mettere in comune idee e buone pratiche, provando a costruire percorsi di integrazione utili sia alle persone accolte nei nostri progetti sia alle comunità cui apparteniamo. Nel 2018 sono stati invitati a Trento i colleghi di Roma, Catania, Palermo, Imperia, Vicenza e Padova per discutere insieme sul tema “Lavoro è dignità. Riflessioni sulla consapevolezza dei lavoratori a rischio sfruttamento”. Inoltre insieme a Libera contro le Mafie è stato realizzato il progetto Liberali Tutti: un percorso di educazione alla legalità e alla cittadinanza che fornisce strumenti pratici per la consapevolezza dei diritti e doveri dei lavoratori. Ma l’area integrazione è stata anche organizzatrice della conferenza “Diritti Scartati - Migranti, salute e sfruttamento lavorativo” e di un workshop sul tema del lavoro irregolare in Trentino coinvolgendo diverse realtà che si occupano di orientamento, formazione, rappresentanza e vigilanza nel mondo del lavoro. Vi siete mai chiesti quanto sia difficile per un giovane adulto da poco arrivato in Italia, fare ricerca lavoro senza saper usare internet? Per provare a superare questo scoglio l’Equipe integrazione insieme a Marco, che ha svolto servizio civile presso quest’area, ha pensato e strutturato uno sportello di informatica. Vi sono a disposizione 9 PC dove potersi sperimentare a scrivere e modificare un semplice testo e a fare una ricerca in internet e mandare una mail con allegati, supportati da un operatore e volontari dell'associazione.

Il "Sito" (centroastallitrento.it) utilizza i Cookie per rendere i propri servizi semplici e efficienti per l’utenza che visiona le pagine di centroastallitrento.it. Gli utenti che visionano il Sito, vedranno inserite delle quantità minime di informazioni nei dispositivi in uso, che siano computer e periferiche mobili, in piccoli file di testo denominati “cookie” salvati nelle directory utilizzate dal browser web dell’Utente. Vi sono vari tipi di cookie, alcuni per rendere più efficace l’uso del Sito, altri per abilitare determinate funzionalità.