Centro Astalli Trento - Benvenuti

Chi siamo

L’accompagnamento dei rifugiati e la condivisione delle loro esperienze è al centro di tutti i servizi del Centro Astalli Trento da quelli di prima accoglienza per chi è appena arrivato in Italia, fino alle attività di sensibilizzazione e all’impegno di advocacy, che ha l’obiettivo di modificare le politiche ingiuste a livello locale, nazionale o internazionale.

Sostienici !

x4

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere aggiornato su tutte le nostre attività
Please wait

Diritti e doveri

05 02 LOGO diritti doveri GENERALE con CENTRO ASTALLI

News

sito5x100018

Associazione Centro Astalli Trento Onlus

Via delle Laste 22, 38121 Trento- Italia

 JRS, Servizio dei Gesuiti per i Rifugiati in Italia - CF: 96072090226

20180627 180257 min

Cari tutti,

quanto è accaduto nel 2018 richiede una reazione della società civile. Nel 2019 si deve cambiare passo per poter vedere le stelle nel buio in cui la nostra società civile sembra essere scivolata.

A livello nazionale, il Governo ha scelto di porre la questione di fiducia per poter convertire in legge il Decreto Sicurezza 113/2018; ma solo scorrendo quel testo nella parte sulla protezione internazionale e sull'immigrazione (ma non solo), si vede come non sia pensato per costruire coesione e pace sociale, ma per un fuorviante senso di auto-difesa da chi si desidera emarginare: con il pretesto di regolamentare, si mortificano le persone e i loro diritti. L’abolizione della protezione umanitaria e l’esclusione dei richiedenti asilo dal Sistema di Accoglienza dei Richiedenti asilo e Rifugiati (SPRAR) sono misure irrazionali e incoerenti per cui è facile prevedere come effetto più marginalità, più irregolarità, esclusione sociale e illegalità.

Inoltre, in Trentino, la prima preoccupazione della nuova Giunta sembra essere l'omologazione al resto d'Italia: dal 1 gennaio vi sarà la chiusura dei corsi di cultura e lingua italiana per richiedenti asilo, trenta giorni esatti dopo arriverà la riduzione del servizio di supporto psicologico, quindi a marzo quella del personale che lavora nelle strutture collettive. Dal 1 aprile si chiuderanno i servizi di orientamento al lavoro. Il sistema di accoglienza si limiterà quindi soltanto a vitto e alloggio. Anche la diffusione territoriale della presenza di richiedenti asilo viene fermata: basta trasferimenti di uomini nelle valli del Trentino, solo donne e famiglie con figli.

Tutto questo richiede una reazione creativa e determinata di una società civile capace di indignarsi, mobilitarsi reagendo a questa profonda ingiustizia.

L'associazione Demo ha così dato il via ad una campagna di donazioni #primalitaliano; il 27 dicembre, CGIL e CISL hanno promosso un presidio di lavoratori davanti al Palazzo della Provincia. E nel frattempo, noi del Centro Astalli ci stiamo preoccupando di proseguire con l'apertura di appartamenti di cosiddetta "terza accoglienza" in accordo con i privati o con gli ordini religiosi così da garantire un accompagnamento all'autonomia per chi uscirà dall'accoglienza con molta più velocità rispetto a prima: su questo investimento vogliamo mettercela tutta, ma da soli non siamo abbastanza e il tuo aiuto può senz’altro servire.

Ciascuno può fare la sua parte, ma come?

Ecco tre suggerimenti:

  • dar voce ai senza voce: scrivete, condividete, parlate di immigrazione informandovi sul nostro sito e sui nostri profili fb, twitter ed instagram- ciò permette di far conoscere informazioni troppo spesso storpiate da fake news e slogan semplicistici;
  • donare ti rende più ricco: la forma della donazione può essere una temporanea forma di supplenza ai tagli voluti dal Governo e dalla Provincia e permetterebbe di sostenere il nostro lavoro per continuare ad accompagnare, servire e difendere;
  • diventare volontario: per dare disponibilità di competenze per qualche forma di volontariato scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Qualsiasi aiuto è una forma di resistenza lenta, profonda e dolce a fianco di richiedenti asilo e dei rifugiati: la Costituzione Italiana e la Dichiarazione Universale dei Diritti Umani nel 2018 hanno festeggiato i 70 anni, solo il tuo impegno può renderle attuali. Auguri di buon anno nuovo.

logo nazionale 2

 

 

Fondazione S.Ignazio

 

 

 cnca

 

 

scup

 

 

 

Il "Sito" (centroastallitrento.it) utilizza i Cookie per rendere i propri servizi semplici e efficienti per l’utenza che visiona le pagine di centroastallitrento.it. Gli utenti che visionano il Sito, vedranno inserite delle quantità minime di informazioni nei dispositivi in uso, che siano computer e periferiche mobili, in piccoli file di testo denominati “cookie” salvati nelle directory utilizzate dal browser web dell’Utente. Vi sono vari tipi di cookie, alcuni per rendere più efficace l’uso del Sito, altri per abilitare determinate funzionalità.